Home
Consacrazione
Chi sono
Immagini
Musica
Video
Contatti  

 

 

 

 

La Parola di Cristo abiti in voi abbondantemente, ammaestrandovi ed ammonendovi gli uni gli altri con ogni sapienza, cantando di cuore a Dio, sotto l’impulso della grazia, salmi, inni e cantici spirituali. E qualunque cosa facciate, in parola o in opera, fate ogni cosa nel nome del Signore Gesù, rendendo grazie a Dio Padre per mezzo di lui "  (Col. 3:16-17)

 

                                                                                                                 

           

 

   

                                                                                                                     

                                                                                                      

 

Cerca un Santo

"La Chiesa ha bisogno dell'arte"
Per trasmettere il messaggio affidatole da Cristo, la Chiesa ha bisogno dell'arte. Essa deve, infatti, rendere percepibile e, anzi, per quanto possibile, affascinante il mondo dello spirito, dell'invisibile, di Dio. Deve dunque trasferire in formule significative ciò che è in se stesso ineffabile. Ora, l'arte ha una capacità tutta sua di cogliere l'uno o l'altro aspetto del messaggio traducendolo in colori, forme, suoni che assecondano l'intuizione di chi guarda o ascolta. E questo senza privare il messaggio stesso del suo valore trascendente e del suo alone di mistero.
La Chiesa ha bisogno, in particolare, di chi sappia realizzare tutto ciò sul piano letterario e figurativo, operando con le infinite possibilità delle immagini e delle loro valenze simboliche. Cristo stesso ha utilizzato ampiamente le immagini nella sua predicazione, in piena coerenza con la scelta di diventare egli stesso, nell'Incarnazione, icona del Dio invisibile.
La Chiesa ha bisogno, altresì, dei musicisti. Quante composizioni sacre sono state elaborate nel corso dei secoli da persone profondamente imbevute del senso del mistero! Innumerevoli credenti hanno alimentato la loro fede alle melodie sbocciate dal cuore di altri credenti e divenute parte della liturgia o almeno aiuto validissimo al suo decoroso svolgimento. Nel canto la fede si sperimenta come esuberanza di gioia, di amore, di fiduciosa attesa dell'intervento salvifico di Dio.

                                                 Giovanni Paolo II

 
  Visitami anche su

                          

 

Alle origini del culto cristiano la musica già c'era.  nel senso che c'era già la musica che avrebbe costituito il repertorio liturgico cristiano. I primi cristiani furono ebrei, e quegli ebrei neocristiani insieme all'annuncio di Gesù portarono pure la Bibbia e il repertorio liturgico che da essa emanava. Il canto cristiano affonda le sue radici nella Sinagoga d'Israele ed i primi cristiani furono piuttosto conservatori rispetto a ciò che avevano mantenuto del rito ebraico. Ecco perché sin dalle primissime testimonianze la liturgia cristiana propone Inni, Salmi e Canti spirituali di origine ebraica. Alla cultura europea e soprattutto a quella italiana sfugge talvolta il fatto che il cristianesimo si sia più rapidamente esteso in area mediorientale, in Palestina, in Grecia, nell'Asia minore e nell'Africa settentrionale ad esempio e solo un poco dopo esso abbia preso forza anche più a nord ed in Italia. In Italia il culto fu frenato anche dalle persecuzioni di cui furono oggetto i cristiani dal 64 d.c. fino all'editto di Costantino nel 313 (Editto di Milano). La maggior libertà di cui il culto cristiano poté beneficiare nell'area mediorientale fu determinante per creare quell'imprintig lievemente orientaleggiante che ancora oggi caratterizza una parte del repertorio di canto cristiano.

  NetCrim - Risorse Cristiane on line


 

 

                                                                                                             

 

Lo scopo di questo sito è diffondere la musica e il canto di ispirazione cristiana, avere la possibilità di far conoscere canti nuovi e sopratutto la speranza che tutto ciò possa suscitare sempre di più emozioni che elevano a Dio, e il desiderio che nasce dallo Spirito, di cantare, suonare e comporre musica per la gioia, la lode e la GLORIA di DIO.

                                                                                                              Bruno De Rosa